Azure PaaS - Il passaggio a Platform as a service di Azure


Azure, com'era prima del rilascio di Giugno 2012
Quando nel 2008 Microsoft se ne uscì presentando Azure pensai : finalmente ! Addio all'acquisto e mantenimento dell'hardware, ai dischi che si rompono, ai backup che non funzionano, alle configurazioni sempre tutte uguali delle macchine : lo farà mommy Microsoft per me.
Mi sbagliavo.
Tanto per cominciare utilizzare azure bisognava modificare l'applicazione web.
E già questo è sbagliato, se mi vuoi dare una piattaforma per l'esecuzione delle applicazioni pensa tu a tutto, simula, emula, ma trova il modo di farmi fare il rilascio con un cut and paste, almeno per i casi semplici.
Il rilascio di Giugno 2012
In pratica passiamo dal modello Platform as a service (PaaS) dove viene fornita una piattaforma per l'esecuzione del software al modello IaaS (Infrastructure as a Service) dove invece viene fornito dell'hardware come servizio.
Adesso su Azure si possono eseguire le proprie macchine virtuali, anche Linux. E' come avere a disposizione un enorme sala server attaccata alla propria infrastruttura aziendale.
Post completo su http://www.festina-lente.eu/enricoe/wiki/Home/Azure/Azure-PaaS/

author: Enrico Eusebi | posted @ Monday, July 2, 2012 3:24 PM | Feedback (15)

=== Javascript ===


Recentemente, in un colloqui tecnico mi è stato chiesta la differenza tra l'operatore " ==" e " ===" in javascript.

Dopo aver risposto senza esitare che non ne avevo la minima idea anche se l'aveo incontrata il colloquio è andato avanti ma la cosa mi ha reso consapevole che continuo da anni ad utilizzare un linguaggio che non padroneggio a pieno, e questo nonostante lo usi per fare chiamate asincrone dichiarando funzioni al volo a servizi json o pezzi di interfaccia con jquery.

La scusa che si tratta della cenerentola dei linguaggi, una specie di dialetto di scripting non regge più. Forse era vera 10 anni fa ma oggi che viene usato perfino sui server ( node.js ) e si rende necessario un approfondimento più rigoroso.

Visto che comunque da qualche parte gli esempi ed i pezzetti di codice più interessanti che incontrerò li devo raggruppare da qualche parte tanto vale pubblicarli qui un po' come post e un po' come articoli così che possano essere forse utili anche ad altri.

author: Enrico Eusebi | posted @ Thursday, September 22, 2011 7:54 PM | Feedback (45)

L'intellisense fragile


Se avete la magnifica configurazione VS2010 + SQL Server 2008 R2 siete al top.

Beneficiate del framework 4, degli ID statici nelle pagine aspx, dei filestream per salvare gli allegati e della magia dell'intellisense di SqlServer Management Studio.

Ma si sa le cose belle durano poco e se siete dei developer early adopter probabilmente avreste installato o installerete presto il service pack 1 di Visual studio 2010.

Se lo avete fatto noterete, magari non subito che l'intellisense di SSMS non funziona più.

Quindi proverete a vedere se inavvertitamente avete disattivato qualche stramaledetto flag nella configurazione, poi guarderete se il DB va bene.... poi, se siete fortunati scoprirete che il service pack SP1 di Visual Studio rompe l'intellisense e potrete ringraziare come me il Dio degli informatici.

Il problema è stato risolto da pochi giorni con una hotfix aspettata in gloria :

http://support.microsoft.com/kb/2507770

l'installazione del pacchetto SQLServer2008R2_RTM_CU7_2507770_10_50_17 sul mio sistema 64bit ha risolto il problema.

author: Enrico Eusebi | posted @ Monday, May 2, 2011 11:21 PM | Feedback (34)