luglio 2004 Entries
Refactoring...commenti

"A heuristic we follow is that whenever we feel the need to comment something, we write a method instead." [Fowler]

Marco Abis  ha Scritto: "Gran bella frase ma ci tengo a fare un veloce appunto prima che si "scatenino" flame (come molte volte è successo con affermazioni di questo genere): Fowler non stà dicendo che commentare è MALE bensi che il sentire l'esigenza di commentare del codice è solitamente sintomo (uno "smell") di codice non chiaro che quindi necessita di refactoring :-D "

Non posso che essere daccordo con Marco Abis, infatti per completezza vi presento il resto del discorso di Fowler: "Don't worry, we aren't saying that people shouldn't write comments. In our olfactory analogy,comments aren't a bad smell; indeed they are a sweet smell.The reason we mention comments here is that comments often are used as a deodorant. It's surprising how often you look at thickly commented code and notice that the comments are there because the code is bad.   ......Our first action is to remove the bad smells by refactoring. When we're finished, we often find that the comments are superfluous." [Fowler]

In realta' avevo inserito questa frase sul mio blog per non dimenticarmi, quando scrivo del codice, un concetto che secondo me e' molto importante, soprattutto per rendere il codice comprensibile, non solo da chi lo scrive.Grazie tante a Marco, che indubbiamente e' molto (e di +) + esperto di me a riguardo, per la sua precisazione.

Refactoring: Un frase da non dimenticare assolutamente

"A heuristic we follow is that whenever we feel the need to comment something, we write a method instead" [Fowler]

Molto carino questo blog di Adrian Florea...

Molto carino questo blog di Adrian Florea.....non potevo fare a meno di rigirarlo sul mio!

"Qualche visitatore del mio blog, magari osserverà leggendo questo paragrafo di Mark Brooks che i pattern non sono così astratti, che vale insomma la pena di passare il ponte che separa il modo in cui costruiamo adesso i nostri prototipi e il modo in cui dovremmo, con un po' di strategia e magari dopo qualche iterazione pensarli. interpretarli, in fine adattare quelli giusti al nostro problema. Non è una roba di facciata, di sola moda, un'ennesima minchiata per decorare il nostro CV ma, ricordatevi sempre questo, è un mezzo per raggiungere quello stato di cose fatte bene, quel mischio di perfezione e di..." (Adrian Florea)

ma basta col delirio, atrimenti diventa telemarketing! :-)

"I hope the visitor today will command a new found state of awareness and pass on the chain of responsibility to each and all to become an observer and builder of current technologies. I hope to have built a bridge with the strategy suggested, and been the interpreter for the adoption of more than a singleton approach to development. I leave you with this memento as we all iterate from idea to abstract to prototype to factory. It’s a composite of all things in question, but don’t send your proxy. We must walk through the façade of the unknown and decorate our skills with new hope and the courage to know that it’s not a flyweight endeavor we embark on. It we develop our templates of reusable components, my task as mediator today will have been just." (Mark Brooks)